Go to Top

Rodman Azimut Squadra Corse: passione e stile per restare connessi al mondo del ciclismo

Torino – “Ne sono convinto da tempo: pedalare è un gesto che ci lega, senza alcun dubbio, alla parte più profonda di noi. Quella ancestrale. Quella che custodisce le emozioni. Che sono spesso forti e contrastanti. Ecco perché – sottolinea Marco Pipino presidente dell’associazione Rodman Azimut Squadra Corse e amministratore unico della Rodman Bikes – abbiamo deciso di legare il brand Rodman al mondo del ciclismo amatoriale. Nel tentativo di raccontare questo rapporto che prima è necessità di svolgere attività sportiva, poi si trasforma in passione pura. La determinazione e l’impegno alimentano la ricerca di continue emozioni che sono poi alle base delle nostre scelte”.

La vita sportiva è un viaggio. E il racconto è la sua magia. “Noi abbiamo scelto di raccontarla con passione, lasciandoci coinvolgere da questo sentimento impetuoso, ma sempre con stile. Recentemente si è chiusa una stagione ricca di successi che ci ha portato a conquistare importanti risultati in quasi tutte le gare e circuiti a cui abbiamo partecipato. Tra questi è stata importantissima l’affermazione nella classifica per team del prestigioso circuito Coppa Piemonte, senza dimenticare le vittorie in tutti i circuiti del Nord Ovest e podio in gare simbolo del ciclismo amatoriale internazionale quali la famosissima Novecolli di Cesenatico.

Alla nostra presenza come team partecipante ai diversi eventi si è spesso sommata quella dell’azienda Rodman Bikes con uno stand in cui erano esposti alcuni dei nostri prodotti, realizzati per soddisfare le esigenze degli amatori. E’ difficile, nel mondo delle due ruote, resistere alla tentazione di seguire l’operato di marchi ben più noti del nostro. La Rodman produce biciclette da corsa di altissima gamma; il nostro è un mercato di nicchia che ha bisogno di tempo per conquistare la fiducia dell’appassionato, oggi travolto da pubblicità e proclami che non sempre sono sinonimo di qualità. I risultati ci stanno dando ragione ed è per questo che continuiamo a guardare con fiducia dinanzi a noi”.

  • La stagione 2018 ormai incombe quali sono i progetti?

“Può sembrare strano ma per gestire una società di oltre trecento tesserati devi iniziare a lavorare da settembre. Come ogni anno ormai siamo abituati ad affrontare le solite problematiche burocratiche legate al rapporto FCI – Enti della consulta. La nostra società, dopo un attento esame, ha scelto di tesserarsi con Csain Ciclismo. Per quanto riguarda la nostra attività posso sottolineare con piacere – continua Pipino – che abbiamo avuto richieste di sponsorizzazione anche da aziende di un certo rilievo sia del mondo delle due ruote che di altri settori. Questo è un importante indicatore che ci conferma la nostra lungimiranza nel tracciare il percorso di vita del sodalizio. La svolta è avvenuta ad inizio 2017 quando decisi di informatizzare tutta l’attività della nostra ASD, consentendoci in poco tempo di offrire ai nostri tesserati servizi al di sopra di qualsiasi altra squadra e questo ci ha consentito di raddoppiare i nostri soci portandoci oggi ad essere la più grande società italiana di ciclismo amatoriale”.

  • Obiettivi per la nuova stagione?

“Continuare ad essere tra i principali protagonisti di questa affascinante attività sportiva che è il ciclismo. Il successo del singolo atleta non è mai stato tra i nostri obiettivi. Noi abbiamo scelto la forza dei numeri, del collettivo, della condivisione e continueremo a perseguire questo obiettivo primario. Una squadra forte non è quella che annovera tra le proprie fila il vincitore della competizione individuale (in genere un ex professionista) bensì quella che vince la classifica a punti che prende in esame i punteggi di tutti gli atleti impiegati e in questo il nostro Team è pressoché imbattibile.

Stiamo definendo il calendario delle gare, che ci vedrà presenti in tutti i più importanti circuiti di carattere nazionale e il Prestigio. Il nostro obiettivo principale resta comunque la riconferma nel circuito Coppa Piemonte, che vede impegnata la Rodman come sponsor tecnico di quattro gare. Stiamo confermando un ottimo numero di abbonamenti per continuare l’avvincente duello con la formazione cuneese Gs Passatore, Jolly Europrestige e gli altri team a cui ci lega un sano confronto agonistico, ma soprattutto la passione per il ciclismo. L’ingresso della Granfondo Sestriere Colle delle Finestre ha incrementato il fascino di questo circuito coordinato da Renato Angioi, esperto capitano di lungo corso, che ogni anno insieme agli organizzatori delle sei gare in programma riesce a dar vita a un challenge coinvolgente ed entusiasmante”